Biofilia nel design: Un'intervista con la designer Sarah Barnard

Da Linsey Stonchus

Il benessere è stato in cima all'attenzione del consumatore benestante negli ultimi anni ed è stato ulteriormente esasperato dopo il 2020. L'incorporazione della natura all'interno della casa attraverso il design biofilico, in particolare, è stato reso popolare per i suoi benefici fisici ed emotivi.

Nel nostro pezzo "Nature and Home: Biophilia in Design", apparso su RivistaLuxury Portfolio cinque eccezionali designer e architetti hanno fornito i loro pensieri sulla biofilia, insieme ai loro affascinanti progetti.

Sarah Barnard, designer e proprietaria di Sarah Barnard Design, sottolinea da tempo l'importanza della biofilia nel design. Nella nostra intervista Barnard spiega la definizione del termine e come lo ha incorporato nei suoi progetti.

1. Per coloro che non hanno familiarità, cos'è la biofilia?

La biofilia è il nostro desiderio innato o la nostra tendenza a entrare in comunione con la natura o a starle vicino.

2. Cosa ti ha attirato verso il design biofilico?

Il design biofilico è essenzialmente il diagramma di Venn delle mie passioni più profonde: La natura e la creazione della casa. La biofilia esiste perché siamo confortati dalla natura, e tutti noi lo capiamo ad un certo livello. Quando viviamo in spazi aperti che sono connessi con l'ambiente, la vita vegetale e la stagione, aiuta a sostenere il nostro benessere mentale, fisico ed emotivo.

3. Perché pensi che la biofilia stia avendo un grande momento in questo momento?

Il mondo sta ovviamente attraversando un enorme sconvolgimento in questo momento: A parte il fatto che l'intero pianeta sta affrontando una pandemia e sperimentando le loro case come spazi sicuri a tempo pieno, stiamo sperimentando il bisogno molto reale di avere un ambiente domestico di supporto come mai prima nella storia recente. Quando passiamo quasi ogni ora di veglia nelle nostre case, abbiamo bisogno che questi spazi ci sostengano in una miriade di modi: Abbiamo bisogno di lavorare, studiare, esercitare, riposare e ricaricare, tutto dallo stesso spazio. Studio dopo studio dimostra che nelle stanze che si affacciano sulla natura - un albero, alcune piante, un pezzo d'erba - le persone hanno un cortisolo più basso. Le stanze che incorporano la natura all'interno forniscono gli stessi benefici. Siamo tutti intuitivamente attratti dalla natura e, dati i benefici per la salute che derivano dall'incorporarla nel design, ha senso che la biofilia stia avendo un momento in cui il mondo affronta una crisi sanitaria di questa portata.

4. Quali sono le tue incorporazioni preferite di biofilia nella casa?

Uno dei miei clienti preferiti ha un attico con vista sull'oceano e finestre a tutta altezza. Per il loro progetto, ho selezionato mobili a basso profilo per preservare lo spazio aperto la stanza e la linea di vista sul mare. La linea dell'orizzonte è stata usata come ispirazione per gli elementi che si ripetono in tutto lo spazio, come la direzione delle venature del legno e le trame dei tessuti. Alberi e piante sono stati integrati in tutto lo spazio interno e nei balconi esterni per accogliere uccelli e farfalle in visita. Ma non tutte le case hanno la vista sull'oceano! Mi affido anche alle analogie naturali, creando spesso lampade che ricordano la vita delle piante o sculture che ispirano pensieri di nidi di uccelli, per esempio. Creare forme d'arte da materiali naturali ispira importanti connessioni visive con la natura, contribuendo a rendere i nostri spazi sani e sereni.

5. Hai qualche esempio preferito di come hai incorporato la biofilia nei tuoi progetti?

Ho recentemente creato una linea di rivestimenti murali ecologici e senza PVC che sono progettati per portare il mondo naturale all'interno con motivi floreali disegnati a mano.   

Per saperne di più sul design biofilico, guarda l'ultimo numero di Portafoglio di lusso rivista e torna ogni martedì fino ad aprile per altre interviste estese. Le interviste precedenti includono Designer Traci Connell e Architetti Anthony Laney e Duan Tran.

Questa intervista è stata condensata e leggermente modificata per una migliore leggibilità.

Lascia un commento