Le finiture classiche e contemporanee aggiungono dettagli all'arredamento.

Di LISA KLEIN

Dalle trecce e dai cordoncini alle nappe e alle frange, le decorazioni sono state a lungo utilizzate per dare un tocco di classe all'arredamento della casa.

Storicamente elevati a forma d'arte, questi elementi extra stanno rientrando prepotentemente nelle case moderne dopo anni di design minimalista, conferendo dettagli personalizzati a tutto, dalle tende ai mobili.

"I rivestimenti vengono utilizzati in modi nuovi e divertenti e sono uno dei modi più semplici e meno costosi per rendere unico ogni pezzo di una casa", ha dichiarato Timothy Corrigan dell'omonimo studio di design con sede in California e in Francia.

"Che si tratti di un paralume, di un cuscino, di una parete imbottita, o altro, l'aggiunta di finiture eleva una stanza a un altro livello".

Nei dettagli

Le passamanerie hanno una lunga storia nel design di interni e di moda, che risale all'antico Egitto e alla Grecia.

Nel corso dei secoli, gli stilisti di tutti i generi hanno riconosciuto l'importanza dei piccoli dettagli nel prodotto finale, che trasformano un capo o un cuscino da semplice in un'opera d'arte, di cui Corrigan è uno dei principali sostenitori.

"Credo così tanto nella capacità del trim di trasformare un bel pezzo in qualcosa di straordinario che il mio soprannome è diventato 'Trim-othy'", ha detto Corrigan.

Le fresche palette di colori danno un tocco di modernità alle finiture. Immagine per gentile concessione di Samuel & Sons

Lo stilista è anche "amico del marchio" di Samuel & Sons di New York, un'azienda a conduzione familiare che attualmente offre oltre 10.000 passamanerie ed è in attività da più di 25 anni.

Corrigan ha recentemente collaborato con il fornitore di passementerie per creare una nuova collezione, Bagatelle, per la primavera 2024.

"Samuel & Sons è sempre stato sinonimo di altissimo livello artigianale", ha dichiarato.

"Sviluppare questa collezione con loro è stato molto divertente perché volevamo davvero superare i confini in termini di materiali, dettagli e lusso. Sono incredibilmente orgogliosa della collezione che abbiamo realizzato insieme".

Bagatelle celebra l'arte della passementerie, tanto cara a entrambe le parti, con pezzi senza tempo in seta, lana e velluto.

Le trecce, i gimps, i bordi, i cordoni, i marabout, le frange di nappe, le nappe a forma di chiave e le cravatte a una o due nappe sono state tutte ispirate da un'altra delle preferenze di Corrigan: la storia francese.

È il momento di rifinire

Corrigan non è nuovo all'argomento, avendo restaurato diversi castelli nella campagna francese.

La passamaneria conferisce un fattore di meraviglia a qualsiasi elemento d'arredo. Immagine per gentile concessione di Samuel & Sons

Per la nuova collezione con Samuel & Sons, ha trovato ulteriore ispirazione durante una visita al museo Hôtel de la Marine di Parigi, soprattutto nei tessuti e nei colori degli appartamenti privati restaurati al suo interno.

"Luigi XV è sempre stato il mio periodo preferito per quanto riguarda l'architettura e il design francese, e la visita al nuovo museo mi ha ispirato a tornare indietro per approfondire i tessuti e la passamaneria di quel periodo particolarmente elegante", ha dichiarato Corrigan.

Le finiture si rifanno all'amoresettecentesco per i dettagli intricati e l'artigianato di pregio, il tutto con un tocco di modernità, in uno dei momenti in cui il nuovo incontra il vecchio, lo chic e il comfort sono noti allo stilista.

Le trecce e le nappe classiche della collezione ricevono un tocco contemporaneo dalle calde combinazioni di colori: l'avorio, la lavanda e il verde foglia di Wisteria, i gialli dorati di Jonquil e i rossi intensi di Scarlet Rose, tra gli altri.

Anche gli articoli stessi, come il marabout, versione più nitida della tradizionale frangia a spazzola, sono rivisitazioni delle finiture che permettono agli stilisti di oggi di celebrare i dettagli.

"È fantastico vedere come le finiture siano tornate di moda", ha dichiarato Corrigan. I giovani designer lo vedono come un'opportunità per prendere un prodotto standard e renderlo su misura per il loro cliente".

"Come disse giustamente il designer di metà secolo Charles Eames, 'I dettagli non sono i dettagli. Sono loro che fanno il design'".