Approfondimenti economici: Febbraio 2024

Nel settore immobiliare è fondamentale rimanere al passo con le tendenze del mercato, ma anche con quelle dell'economia globale, che non riguardano solo il settore immobiliare, ma la maggior parte degli aspetti della vita quotidiana.

Tenetevi aggiornati su Luxury Portfolio International , dove la dottoressa Marci Rossell, capo economista di Leading Real Estate Companies of World, condivide le sue cinque principali intuizioni dell'ultimo mese.

1. Inflazione e recessione

Secondo i dati del Bureau of Economic Analysis, nel dicembre 2023 l'indice dei prezzi Core Personal Consumption Expenditures è rallentato al 2,9% su base annua. Il Dr. Rossell prevede un continuo calo dell'inflazione nei prossimi mesi e non vede alcuna evidenza teorica o empirica che suggerisca una recessione nel 2024.

Prevede che il tasso di inflazione target del 2% della Federal Reserve sarà probabilmente raggiunto all'inizio-metà della primavera. 

2. Attività della Federal Reserve

Il Dr. Rossell ritiene che la Fed potrebbe effettuare il suo primo taglio dei tassi già a marzo. Sebbene alcuni opinionisti prevedano un periodo meno ottimistico per il primo taglio della Fed nel secondo trimestre, il Dr. Rossell osserva che, in ogni caso, il mercato sta già reagendo favorevolmente all'aspettativa di tagli imminenti nel corso dell'anno. 

3. Tassi ipotecari

A metà gennaio, i tassi ipotecari per i prodotti fissi a 30 anni sono scesi a poco meno del 6,5%. Anche se non assisteremo a un ritorno ai tassi minimi degli anni della pandemia, soprattutto perché la Federal Reserve non detiene più un portafoglio di titoli garantiti da ipoteca, il Dr. Rossell prevede che entro la fine dell'anno i tassi ipotecari torneranno a un livello di mercato pari al 5-6%. 

4. L'inventario

L'edilizia residenziale ha raggiunto un massimo di sei mesi a dicembre, con Bloomberg che ha riferito che gli avviamenti di case unifamiliari sono aumentati del 18% rispetto al mese precedente.

Oltre all'attività di nuova costruzione che fornisce un modesto sollievo agli attuali vincoli di inventario, l'allentamento dei tassi ipotecari incoraggerà i proprietari di case a rinunciare ai tassi acquisiti con la pandemia, riportando sul mercato lo stock di case esistenti nella seconda metà dell'anno.

Nel complesso, secondo il Dr. Rossell, nel 2024 l'offerta e la domanda di abitazioni negli Stati Uniti saranno molto più equilibrate rispetto agli ultimi tre anni. 

5. Convenienza

Anche se un modesto aumento delle scorte e il calo dei tassi ipotecari invoglieranno gli acquirenti a tornare sul mercato questa primavera, i compratori non devono aspettarsi una diminuzione significativa dei prezzi delle case.

Dato che le case in arrivo sul mercato saranno prontamente assorbite dalla domanda repressa, è probabile che i prezzi rimangano elevati e che, di fatto, possano registrare un aumento complessivo del 3-4% entro la fine dell'anno.

Tuttavia, con il sentimento dei consumatori statunitensi sostenuto dal raffreddamento dell'inflazione, da tassi ipotecari sempre più appetibili e da mercati occupazionali e salariali solidi, i professionisti del settore immobiliare e i loro consumatori dovrebbero prepararsi a un 2024 più felice e sano per il mercato immobiliare residenziale. 

In qualità di economista capo di LeadingRE, la dott.ssa Marci Rossell esplora il modo in cui le economie globali, le politiche e la politica influenzano il settore immobiliare e la nostra vita quotidiana, direttamente o indirettamente. La dottoressa Rossell ha una comprovata esperienza nell'analisi del mercato economico in quanto ex capo economista della CNBC e economista aziendale di OppenheimerFunds.