Louis Vuitton svela i finalisti del Premio Watch per i creativi indipendenti

Da LUXURY DAILY NEWS SERVICE

La casa di moda francese Louis Vuitton sta promuovendo un'iniziativa che offre denaro e tutoraggio a singoli orologiai.

Il lancio di un nuovo concorso biennale prosegue con la presentazione di una rosa di finalisti. I cinque partecipanti al primo Louis Vuitton Watch Prize for Independent Creatives presenteranno i loro progetti a una giuria di esperti presso la Fondation Louis Vuitton il 6 febbraio 2024, dove la sera stessa verrà scelto il vincitore.

"Il premio Louis Vuitton Watch esiste perché crediamo che il futuro dell'orologeria appartenga ai sognatori e ai trasgressori che soddisfano i più alti standard di artigianalità", ha dichiarato Jean Arnault, direttore degli orologi di Louis Vuitton, in un comunicato.

"Vorrei congratularmi con i nostri cinque finalisti: nelle vostre mani, l'orizzonte dell'orologeria indipendente si prospetta davvero molto luminoso".

I finalisti del concorso orologiero di Louis Vuitton. Immagine per gentile concessione di Louis Vuitton
Il "chi"

Sono quasi 1.000 le candidature ricevute per la prima edizione del Louis Vuitton Watch Prize for Independent Creatives, annunciato lo scorso novembre.

Tra i candidati, 20 semifinalisti sono stati preselezionati e presentati a un comitato di 45 appassionati di orologi nell'aprile 2023(vedi articolo).

È stato selezionato un candidato per ciascuna delle cinque categorie: design, innovazione, artigianato, creatività e complessità tecnica.

Il destino di questi ultimi cinque orologiai è ora nelle mani di una giuria di esperti, che Louis Vuitton ha appena reso pubblica.

Nominata da colleghi, la giuria comprende Carole Forestier-Kasapi, direttore dei movimenti di Tag Heuer e vincitrice del Premio Gaïa 2021; Auro Montanari, collezionista di orologi, esperto di orologeria e scrittore; Rexhep Rexhepi, fondatore dell'Atelier Akrivia e orologiaio indipendente tradizionale e contemporaneo.

Sono stati nominati anche Jiaxian Su, fondatore di SJX Watches e giornalista freelance specializzato in orologi, e Michael Tay, amministratore delegato del gruppo The Hour Glass e presidente della giuria.

L'"Ape meccanica" di John-Mikael Flaux. Immagine per gentile concessione di Louis Vuitton

Il vincitore riceverà un premio in denaro e un anno di tutoraggio da parte degli esperti de La Fabrique du Temps Louis Vuitton di Meyrin, in Svizzera.

Il finalista Simon Brette dirige la sua omonima azienda dal 2022. Il suo lavoro riguarda il Chronometre Artisans, un orologio neoclassico con calibro in-house, movimento meccanico a carica manuale, bilanciere e treno di ingranaggi a vista.

John-Mikaël Flaux, orologiaio indipendente dal 2018, ha partecipato con L'Abeille Mécanique, un meccanismo in argento e oro con carica manuale, movimento a carosello, una chiave, un movimento AB-01 e un pungiglione per l'indicatore delle ore poetiche, ed è stato anch'esso selezionato.

"Ciò che mi ha subito colpito di questa iniziativa è stato il riconoscimento che offre al mondo degli orologiai indipendenti e la fiducia che ripone in noi", ha dichiarato Faux in un comunicato.

Anche gli artigiani di orologi indipendenti dal 1995, Andreas Strehler ed Enrico Santoni, si recheranno a Parigi nel 2024.

Un calendario perpetuo da tavolo e un orologio da tasca di Andreas Strehler ed Enrico Santoni. Immagine per gentile concessione di Louis Vuitton

Insieme hanno creato il Tischkalender Sympathique, un oggetto temporale con un calendario perpetuo da tavolo in ottone dorato e meccanica impreziosita da lapislazzuli. L'invenzione è inoltre dotata di un orologio da tasca - il "master timekeeper" è in acciaio Damasco e vetro zaffiro.

Il finalista Raúl Pagès è un orologiaio svizzero indipendente dal 2012. Il suo modello è l'RP1 Régulateur à Détente, un orologio da polso a carica manuale in acciaio inossidabile con calibro in-house.

Dotato di uno scappamento a perno, il signor Pagès ha progettato e realizzato a mano l'oggetto.

Gaël Petermann e Florian Bédat, il duo dietro il negozio di orologi svizzero Petermann Bédat, completano la lista dei finalisti. Artigiani orologiai indipendenti dal 2017, hanno presentato il Chronographe Rattrapante Referenza 2941, un segnatempo in platino con monopulsante rattrapante ispirato agli orologi da tasca, dotato di contatore dei minuti saltante e fondello aperto.

Questo articolo è apparso originariamente su LuxuryDaily.com. Luxury Portfolio è lieto di offrirvi le ultime tendenze e gli approfondimenti grazie alla nostra partnership esclusiva con la destinazione principale per le notizie sul lusso. Abbonatevi oggi stesso.