Rivista Portfolio di lusso: Natura e casa: la biofilia nel design

Da Linsey Stonchus

Il benessere va oltre l'alimentazione consapevole e lo stile di vita attivo - il nostro ambiente ha un profondo impatto sulla nostra salute fisica ed emotiva. Vale a dire, abbiamo bisogno di entrare meglio in contatto con la natura attraverso il design biofilico.

"La biofilia è il nostro desiderio innato o la nostra tendenza ad essere in comunione con la natura," dice l'interior designer Sarah Barnard di Sarah Barnard Design.

"Siamo confortati dalla natura, e tutti noi lo capiamo a qualche livello".

"Studio dopo studio dimostra che nelle stanze che si affacciano sulla natura - un albero, alcune piante, un pezzo d'erba - le persone hanno un cortisolo più basso. Le stanze che incorporano la natura forniscono gli stessi benefici".

Barnard dà la priorità alla biofilia in gran parte del suo lavoro, anche in un attico affacciato sull'oceano in California, dove ha scelto mobili di basso profilo per preservare la vista sul mare. Un'altra sua raccomandazione è di usare lampade o pezzi d'arte che ricordano la natura per approfondire il tema.

Naturalmente, spostarsi all'esterno offre ulteriori opportunità per integrare la natura all'interno della casa.

Una "stanza" all'aperto

La funzione del cortile si è ampliata e, di conseguenza, richiede più o meno la stessa fioritura dell'interno.

"Non si tratta solo di far sparire un muro, ma di creare una vera stanza all'aperto", descrive Anthony Laney, socio fondatore di Laney LA.

Trattarlo come un'altra stanza all'interno della casa e scegliere attentamente i mobili e l'arredamento da abbinare permette di agire come un vero e proprio spazio vitale, mentre un design sconsiderato può risultare in opportunità mancate.

"Facciamo un sacco di case proprio sull'oceano, e si vedono un sacco di questi balconi dove c'è solo 30 cm di spazio con un parapetto di vetro. Nessuno ci passa sopra. Secondo la mia teoria, è perché non è una vera stanza all'aperto - è solo un balcone senza uscita".

Con la vita in mente, è importante considerare "la funzione prima della forma", come fa Richard Hartlage, direttore fondatore e amministratore delegato della società di architettura del paesaggio Land Morphology.

"Non facciamo un progetto senza una caratteristica del fuoco in questi giorni", osserva Hartlage. Egli elenca anche cucine all'aperto, spazi da pranzo e piscine come altre amenità molto richieste.

Le piante profumate, come i fiori, sono un'altra richiesta frequente. I profumi "vanno oltre la bellezza - creano un'atmosfera", descrive Hartlage.

Quando si considera l'atmosfera generale dell'esterno, concetti ambiziosi possono migliorare ulteriormente l'esperienza all'aperto.

Il cielo è (letteralmente) il limite

La recente richiesta di proprietà più grandi offre l'opportunità di idee audaci.

"Su una proprietà più grande, c'è il potenziale per creare delle destinazioni. Piuttosto che mettere la piscina proprio fuori dalla casa, mettetela su una collina e create un piacevole percorso a piedi", consiglia Hartlage.

Al contrario, per chi si trova in aree urbane e ha poco spazio, le soluzioni creative possono offrire la loro magia. Uno dei progetti più eccitanti di Laney riguarda una "Disappearing Pool" a Manhattan Beach, California.

"Premendo un pulsante, il pavimento della piscina può scendere ed estendere la sua profondità. In alternativa, può salire per fare sport, salire ancora di più per trasformarsi in uno splash pad, o può livellarsi con il ponte della piscina e diventare una pista da ballo asciutta", descrive Laney.

Tenendo presente che molte case stanno ospitando multi-purpose all'interno delle loro stanze, le risoluzioni intelligenti e salvaspazio sono abbastanza attraenti per coloro che vogliono massimizzare l'uso dei loro cortili.

"Penso che l'adattabilità sia sempre più rilevante. La sala da pranzo ora è l'ufficio. Gli spazi non hanno più una targhetta fissa - devono svolgere molteplici usi".

Al di là delle destinazioni da cortile e delle "piscine che scompaiono", il design visionario può assumere la forma di concetti eccezionali legati alla natura.

Un progetto dello studio di architettura KAA Design, "Tower Grove Drive" è situato lungo una collina. Piuttosto che trattare la casa come una casa in cima a una collina, è stata costruita per sentirsi un tutt'uno con il paesaggio attraverso il posizionamento deliberato di terrazze attraverso la casa a più livelli, fino a un tetto vegetato.

"Il tetto vegetato agisce come un'estensione del paesaggio attraverso la casa stessa, in modo da sentirsi contestuale al sito. Non è estraneo - fa molto parte della collina", spiega Duan Tran, partner di KAA Design.

A causa della lontananza del giardino sul tetto, è fatto per essere estremamente a bassa manutenzione. Questo è stato ottenuto usando piante native della California meridionale.

Come ulteriore vantaggio, il tetto a farfalla ha un angolo di 15 gradi, perfettamente posizionato per i suoi pannelli solari. In effetti, l'intera casa è stata costruita per essere tanto nutriente per la natura quanto la natura lo è per i suoi residenti.

La cucina di "Tower Grove Drive" mette in mostra uno splendido legno naturale.
Biofilia: Perché ora?

Quando gli è stato chiesto perché la biofilia sta avendo il suo momento, Tran ha dichiarato che l'attuale desiderio di connettersi con la natura è, naturalmente, esacerbata con la pandemia e prolungati stint in casa.

Gli stili di vita in evoluzione hanno offerto alcuni lati positivi, come l'aggiunta di tempo personale. Per alcuni, tuttavia, la riduzione degli spostamenti ha diminuito il tempo trascorso all'aperto, quindi ha senso la crescente spinta verso spazi incentrati sulla natura. Quando si considerano i benefici mentali e fisici della biofilia, i suoi ideali dovrebbero diventare essenziali per tutte le forme di design.

Guarda l'articolo completo, insieme ai contenuti bonus, nell'ultimo numero della rivista Luxury Portfolio . Inoltre, assicuratevi di sintonizzarvi sul nostro blog ogni martedì fino ad aprile per interviste estese dai designer e dagli architetti che hanno contribuito a questo pezzo - l'intervista estesa con Anthony Laney è in diretta qui.

Lascia un commento