Gli addetti ai lavori del settore immobiliare di lusso sono ottimisti per l'anno prossimo, quando il mercato si normalizzerà: Rapporto LPI

Di LISA KLEIN

I broker intervistati da Luxury Portfolio International, la principale rete globale di broker immobiliari di lusso indipendenti, per la terza puntata del 2022 dello State of Luxury Real Estate (SOLRE) hanno dichiarato di essere ottimisti per il 2023, anche se il mercato si sta normalizzando.

Per questa edizione, Luxury Portfolio ha esaminato il settore dal punto di vista dei veri esperti - le agenzie di intermediazione associate - in un sondaggio che ha rivelato ciò che gli agenti e i broker del lusso stanno sperimentando in questo momento nei loro diversi mercati.

"Questa ricerca sul campo e in prima persona offre un accesso impareggiabile a ciò che molti degli agenti immobiliari di lusso di maggior successo del settore stanno vedendo attualmente, e tutto ciò durante uno dei periodi più straordinari che il settore abbia mai vissuto", ha dichiarato Mickey Alam Khan, presidente di Luxury Portfolio International® con sede a New York. 

Luxury Portfolio ha intervistato 116 persone - proprietari, broker, marketer, manager e agenti autorizzati - di 80 aziende associate in Nord America e in Europa.

Fare il punto della situazione

Sebbene l'industria immobiliare in generale sembri rallentare dopo diversi anni di crescita esponenziale delle vendite e dei prezzi, la maggior parte dei membri del Luxury Portfolio si sente positiva riguardo alla direzione del mercato.

Quasi tutti gli intervistati - il 95% - hanno dichiarato di sentirsi moderatamente o molto ottimisti riguardo al mercato immobiliare residenziale.

I soccorritori hanno anche riferito di un ritorno alla stabilità piuttosto che di un incidente.

Il 47% ha dichiarato che le scorte di immobili di lusso sono in crescita, un cambiamento rispetto al basso inventario in molti mercati negli ultimi due anni.

Nel prossimo futuro, il 20% prevede un aumento delle vendite, mentre il 43% ritiene che le vendite rimarranno stabili. Il 63% pensa che i prezzi rimarranno stabili piuttosto che continuare a salire alle stelle.

Molti membri hanno dichiarato che la geopolitica e l'economia hanno un forte impatto sui loro mercati, dalle continue conseguenze della COVID-19 alle politiche sulla criminalità e sulle imprese, fino all'inflazione, alle aliquote fiscali e alle fluttuazioni del mercato azionario. Il 50% ha dichiarato che questi temi influenzano negativamente la loro attività.

Tuttavia, la comunità locale è importante per un mercato del lusso fiorente, e il 94% degli intervistati ha dichiarato di avere un forte settore commerciale e un forte ente del turismo, entrambi fondamentali per attirare i ricchi, soprattutto gli acquirenti internazionali.

La maggior parte ha anche riferito che le infrastrutture e l'amministrazione locale sono in ottimo stato.

Supporto del marchio

Per quanto riguarda le loro strategie per incrementare l'attività, i membri hanno indicato come priorità il marketing del proprio nome e di quello dell'agenzia e il mantenimento di agenti di talento.

"Abbiamo la fortuna di raccogliere feedback cruciali da agenti di mercati molto ampi, che ci offrono una prospettiva fresca e di prima mano su come le tendenze chiave stiano plasmando le abitudini di acquirenti e venditori con un patrimonio elevato", ha dichiarato Alam Khan.

"Questo contenuto eccezionale ci parla delle implicazioni che queste oscillazioni dovrebbero avere nell'anno a venire", ha dichiarato.

Per leggere il rapporto completo, registratevi per un account My Luxury Portfolio gratuito qui e scaricate il PDF qui.