Portafoglio di lusso Stampa

01 dicembre 2021

Luxury Portfolio International rilascia il rapporto sullo stato dell'immobiliare di lusso 2022

Number of Luxury Real Estate Sellers Increases Globally; Some Buyers Expressing FOMO (Strong Fear of Missing Out); Sustainability ‘Critically Important’ Among Affluent Buyers Worldwide Latest Report Comprises Data from Top 1-5% Bracket Surveyed Across 20 countries, representing an Affluent Population of Almost 32 Million Households

NEW YORK CITY (1 dicembre 2021) - Luxury Portfolio International® (LPI), la prima rete mondiale di intermediazione immobiliare residenziale di lusso, è lieta di condividere i risultati del suo rapporto 2022 State of Luxury Real Estate (SOLRE). Lo studio comprende i dati degli individui nella fascia di reddito dall'1% al 5% in 20 paesi, e tocca una vasta gamma di argomenti cruciali per il mercato immobiliare residenziale di lusso globale.

In particolare, il rapporto LPI rivela una continuazione delle tendenze dominanti relative all'acquisto di case che sono iniziate durante il terzo trimestre del 2020 e sono continuate per tutto il 2021, mostrando che la domanda di immobili di lusso rimane alta; gli aumenti dei prezzi dovrebbero continuare; l'offerta rimane inferiore alla domanda; il time-on-the-market per le case unifamiliari di lusso spesso continua a "durare poche ore"; e la sostenibilità è "criticamente importante" (66%) nel considerare i futuri acquisti di case.

Lo studio mostra anche un aumento del numero di venditori benestanti di immobili residenziali in tutto il mondo; che tra gli acquirenti di case di lusso, la maggioranza (74%) ha condiviso forti sentimenti di fiducia economica personale e ancora il 75% è significativamente preoccupato che il loro potere di spesa discrezionale potrebbe essere testato presto.

E mentre si prevede che il 2022 continuerà ad un ritmo veloce, ci sono segni che il mercato immobiliare residenziale di lusso si stabilizzerà sempre più, un passo cruciale per evitare complicazioni per un mercato a lungo termine e super-riscaldato.

Con il 75% degli acquirenti di case di lusso che scelgono la loro prossima casa con la sostenibilità ambientale in cima a una vasta gamma di risultati di uno studio delle famiglie benestanti del mondo da Luxury Portfolio International® (LPI), il 2021 si conclude come uno dei mercati immobiliari residenziali di lusso più solidi della storia.

"Dopo un anno da record nel settore immobiliare di lusso, prevediamo che un certo equilibrio sarà ripristinato nel mercato", ha detto Mickey Alam Khan, presidente di LPI. "È importante vedere il mercato del lusso su una traiettoria di diversi anni, notando che la metà del 2020 era in paralisi a causa della pandemia. Il mercato rovente iniziato nell'ultima parte del 2020 è continuato nel 2021 e continuerà una traiettoria positiva nel 2022. La differenza sarà che ci saranno più venditori di lusso nel 2022 che nel 2021, e mentre ci saranno meno acquirenti di lusso effettivi, è ancora un mercato di vendita. La follia pandemica che ci ha portato a un mercato troppo caldo si sta normalizzando. La domanda rimarrà forte, e una sana, nuova normalità nel settore immobiliare di lusso inizierà a prendere piede nel 2022". 

La sostenibilità, secondo lo studio, è ora un importante fattore di differenziazione nelle case di lusso, e gli acquirenti sono disposti a pagare un premio per avere caratteristiche e servizi che li preparano meglio per il futuro. Il 75 percento degli intervistati ha scelto la loro prossima casa tenendo presente la sostenibilità, con un 90 percento senza precedenti che ha detto "sì" per quanto riguarda la sostenibilità in relazione alla ricerca di una casa per il prossimo capitolo della vita. Secondo lo studio, la ricerca di una casa "Next Chapter in Life" riguarda coloro che si trasferiscono per essere più vicini alla famiglia, per l'istruzione dei figli, per un trasferimento di carriera e per altri fattori attenuanti.

Le persone interessate alla sostenibilità come fattore principale per l'acquisto della loro casa hanno il 71% in più di probabilità di vedere l'acquisto come una casa ereditata che sarà trasmessa ai loro eredi. Inoltre, man mano che cresce l'interesse per la sostenibilità, la qualità dell'acquirente migliora a beneficio del venditore, in quanto questo acquirente vuole transare prima e per un budget relativamente più alto.

LaFOMO, o Fear of Missing Out, è la sensazione di ansia che un evento eccitante o interessante possa attualmente accadere altrove, spesso suscitata da post visti sui social media. Con un anno a casa e i titoli dei giornali che pubblicizzano il mercato caldo, la FOMO è diventata una preoccupazione significativa per il 26% degli acquirenti di lusso. La FOMO si manifesta in diversi modi, in primo luogo come un vero e proprio momento di "perdita della barca" in cui i prezzi si estendono oltre la portata. Una seconda preoccupazione - altrettanto impattante - è l'organizzazione delle finanze per i grandi acquisti.

Mentre COVID-19 rimane una preoccupazione significativa, lo studio ha rivelato che il mercato ha già tenuto conto di gran parte dei suoi effetti. Questo rispetto all'anno scorso, quando la tendenza principale nel settore immobiliare di lusso era trovare una casa che potesse ospitare la famiglia che lavora da casa.

Detto questo, secondo lo studio, lavorare da casa, è usurante per una percentuale sostanziale di acquirenti di case di lusso. Lo studio ha rivelato che il 27% degli acquirenti di lusso ha citato il lavoro da casa come una "preoccupazione significativa". Il lavoro a distanza e la frustrazione associata e lo stress di essere a casa continua a giocare un ruolo significativo nel processo decisionale di acquisto.

Gli acquirenti che si preoccupano di de-stressare il loro ambiente di lavoro da casa hanno notato diversivi come l'intrattenimento a casa, la vita notturna nelle vicinanze, e servizi che inducono al relax come una spa/vasca calda, una bilancia per cocktail speciali, e stanze speciali per i media e il gioco.

Altri risultati chiave della ricerca includono:

  • A livello globale, la classe benestante rimane altamente interessata all'acquisto di immobili residenziali a qualsiasi prezzo, con un aumento del 33% rispetto all'anno precedente. Non c'è dubbio che il 2021 si concluderà con un arretrato di acquirenti, impostando il 2022 come un altro anno forte per gli immobili di lusso.
  • Più di 14 milioni di famiglie benestanti rimangono interessate all'acquisto di una residenza, di cui 6,4 milioni sono nella categoria di lusso. Altri 1,2 milioni di proprietari di case di lusso hanno trovato un interesse a vendere nei prossimi 3 anni, con un aumento del 32% rispetto all'anno scorso. Le valutazioni record giocano senza dubbio un ruolo chiave in questa decisione. 
  • Lavorando insieme, questi fattori indicano che la stabilizzazione dei prezzi globali e la normalizzazione del mercato sono in serbo per il 2022 e oltre. Quello che una volta sembrava essere un ampio abisso tra il numero di potenziali acquirenti e venditori (10.3MM acquirenti e 4.0MM venditori) si sta muovendo opportunamente verso l'equilibrio (6.4MM acquirenti e 5.2MM venditori).
  • Il trend globale della domanda di immobili residenziali continuerà a crescere nel 2022. La percentuale di individui sul mercato per l'acquisto di immobili residenziali entro la fine del 2022 è aumentata dal 19% nel 2021 al 39% nel 2022 in Europa, e dal 30% nel 2021 al 37% nel 2022 in Asia/Pacifico. Il 46% degli intervistati del Medio Oriente, in particolare i consumatori dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti, hanno il maggiore interesse nell'acquisto di immobili residenziali, dato che questi individui continuano a diversificare le loro proprietà. Il Nord America mostra una crescita modesta dal 21% nel 2021 al 25% nel 2022.
  • I proprietari di case di lusso si stanno avvicinando alla vendita. Con le nuove costruzioni che subiscono ritardi a causa delle sfide con beni e servizi, c'è un interesse costante per le case esistenti. Tuttavia, i proprietari non erano necessariamente sul mercato per vendere l'anno scorso, e di conseguenza la mancanza di inventario è stata un driver di prezzo significativo nella maggior parte dei mercati di lusso. Ora, sembra che i proprietari di lusso siano convinti che il ferro sia caldo e il loro interesse a vendere è aumentato di più del doppio (al 28% dall'11%). Infatti, il 71% dei proprietari crede che il valore della loro casa aumenterà quest'anno, creando un forte incentivo alla vendita. Il proprietario medio di case di lusso si aspetta un aumento di circa il 4-5% rispetto al 3-4% dell'anno scorso.
  • Psicologicamente rimane un mercato di venditori. In pratica, possiamo aspettarci un rapporto più equilibrato tra acquirenti e venditori negli anni a venire. Man mano che i consumatori affluenti partecipano al mercato residenziale, i cercatori di case di lusso sono in calo del 58% nel 2021 (dal 34% al 20% del totale degli affluenti), mentre viceversa, in questo delicato atto di bilanciamento, il numero di venditori di lusso è in aumento del 26% (fino al 16% dal 13% del totale degli affluenti).
  • Mentre la fuga verso la periferia è stata una delle principali notizie di COVID, la ricerca rivela che l'immobiliare residenziale di lusso in centro città è vivo e vegeto. Più della metà degli acquirenti di lusso in tutto il mondo (55%) prevede di acquistare la sua prossima residenza in una città e il 77% sarà a portata di pendolarismo. In particolare, gli acquirenti di lusso dell'Asia-Pacifico sono significativamente più propensi ad acquistare in centro città rispetto alle loro controparti globali. 
  • La popolarità delle case unifamiliari cresce oltre il Nord America. La ricerca ha rivelato che la popolarità delle case unifamiliari sta crescendo su scala globale, con il 40% degli acquirenti dell'Europa/Medio Oriente e il 29% degli acquirenti dell'Asia-Pacifico che cercano il lusso di spazio aggiuntivo e privacy. Di anno in anno, la domanda per questo tipo di abitazioni sta aumentando mentre, collettivamente, gli spazi abitativi condivisi stanno diventando meno attraenti per l'acquirente di lusso. Il Nord America rimane il principale motore della domanda di questo tipo di residenza.
  • Una nuova classe di acquirenti di lusso entry-level entra nel mercato. In tutto lo spettro dei consumatori benestanti, c'è un maggiore interesse nell'acquisto di immobili sotto il milione di dollari. Questo segnala una rinascita di acquirenti di classe medio-alta che hanno ritardato l'acquisto a causa della pandemia, o che ora sono disposti e in grado di acquistare. Di conseguenza, questo sta creando un aumento del numero di acquirenti di lusso entry-level, fino al 44% dal 39% nella fascia 1-1,9 milioni di dollari. Questo effetto democratico "lusso per molti" è più pronunciato in Nord America e meno in Asia-Pacifico e in Europa/Medio Oriente, dove la classe ricca tende a spostarsi verso gruppi relativamente piccoli di persone con concentrazioni di ricchezza molto elevate. 

Per ulteriori informazioni e per accedere al rapporto, clicca qui: Stato dell'immobiliare di lusso 2022

###

CIRCA LUXURY PORTFOLIO INTERNATIONAL® (LPI)
Luxury Portfolio International(luxuryportfolio.com) è la rete leader delle principali società di intermediazione immobiliare di lusso del mondo e dei loro migliori agenti, offrendo servizi di marketing e intelligence senza pari in tutto il mondo. È il braccio di lusso di Leading Real Estate Companies of the World®, la rete globale delle migliori società immobiliari indipendenti, con 550 società e 150.000 associati di vendita in 70 paesi. L'anno scorso, i membri della rete hanno partecipato a più di 1,3 milioni di transazioni globali. LPI attrae un pubblico globale di visitatori da oltre 200 paesi/territori ogni mese e commercializza più di 50.000 case di lusso ogni anno. Ben collegato.™

Fonte: Luxury Portfolio International®
Contatto: pr@luxuryportfolio.com